Siamo tutti sulla stessa strada...

Il comitato si rinnova, nasce “Altrestrade”

Ieri si è tenuta una importante assemblea per la storia del Comitato contro gli assi viari. Dopo 18 anni di attività il comitato è stato rinnovato, con un nuovo statuto e nuovi organi direttivi.

Il nuovo Comitato, che sostituisce il precedente, prende il nome di “Comitato Altrestrade” sintesi perfetta della filosofia che da anni ci contraddistingue.

Infatti, coscienti dei problemi di traffico che riguardano la Piana di Lucca, siamo profondamente convinti che la loro soluzione passi per altre strade, non quelle che ANAS e la nostra classe politica continuano da anni a sostenere, con progetti che si sono rivelati ogni volta fallimentari, compreso l’ultimo.

E allora, se veramente vogliamo risolvere i problemi, perchè non prendere altre strade? Alla fine si potrebbero ottenere risultati immediati risparmiando ingenti somme di denaro che, ricordiamo, sono comunque soldi pubblici.

Fino ad oggi non si contano i soldi spesi in progettazioni inadeguate e non ricevibili da parte del territorio. Con la metà della metà adesso avremo un sistema di mobilità perfettamente funzionante ed integrato col territorio.

Il nome “Altrestrade” sta appunto a significare questo, e molto altro. E’ anche un omaggio che abbiamo voluto fare alla memoria di un grande ambientalista che ci ha accompagnato nella nostra battaglia per lunghi anni: Fabio Lucchesi. E’ stata sua, infatti, l’idea di “Altrestrade” che oggi si è concretizzata.

Ringraziamo la nostra Presidentessa Mirella che per 18 lunghi anni ci ha guidato e rappresentato e che comunque rimane attiva nell’ambito del nostro coordinamento, a lei va la nostra riconoscenza per essersi messa in gioco sin da subito per tracciare il solco in cui tutt’ora ci muoviamo. E’ grazie a lei ed a tutti gli altri soci che negli anni si sono succeduti che la lotta contro gli Assi Viari si è trasformata da una protesta diffusa e caotica in un soggetto giuridico di sintesi.

Nel corso della settimana sarà depositato l’atto costitutivo ufficiale ma a partire da ieri sera è possibile iscriversi come soci simpatizzanti, semplicemente compilando e firmando il modulo scaricabile da QUI:

La consegna dei moduli compilati e firmati in originale verrà effettuata entro la prima metà di Luglio, in data da definirsi.

Con il modulo è già possibile dare la disponibilità per sostenere il Comitato nella prossima ed imminente azione legale contro il Progetto, spuntando la relativa casella e firmandola in calce.

Non si tratta di un impegno vincolante e non vengono chieste somme per il momento. La firma serve solo per sapere chi, tra i nostri simpatizzanti, è disponibile a dividere pro quota le spese legali, previa approfondita conoscenza delle stesse.

Invitiamo tutti i nostri lettori ad aderire al nuovo comitato e a dare la disponibilità all’azione legale. Più persone siamo e più si alleggerisce l’impegno economico di ognuno di noi.

Quello che da soli sarebbe proibitivo insieme diventa possibile!